Alessandra Fornasiero, fondatrice di CSR Value, si occupa di Gender Pay Gap e femminismo

Secondo Alessandra Fornasiero, il femminismo "dovrebbe essere la propulsione di ogni donna verso la ricerca di un ruolo sociale che permetta a ognuna di esprimere la diversità e le meraviglie della complessità femminile": la fondatrice di CSR Value racconta cosa significa essere donna nel mondo del lavoro di oggi.

Alessandra Fornasiero

Alessandra Fornasiero: l’esperienza professionale raccontata a LetteraDonna

Alessandra Fornasiero, manager milanese tra le più influenti d’Italia, ha iniziato la sua carriera come insegnante di matematica per poi arrivare a fondare la propria società, CSR Value, affrontando una crescita professionale di tutto rispetto. Grazie alle sue passioni per la matematica e per la Green Economy, in unione con la sua tenacia e intraprendenza, è riuscita a sovrastare le barriere sessiste che avrebbero potuto ostacolare il suo percorso. Basandosi sulla propria esperienza, la manager si racconta a LetteraDonna e affronta temi quanto mai attuali come il Gender Pay Gap e le molestie sul lavoro, portando in primo piano l’urgenza di lanciare un messaggio di fiducia alle più giovani. "Gli studi sul genere dimostrano che, a parità di competenze, l’indole femminile porta ad avere una sensibilità notevolmente più spiccata di quella maschile", ha sottolineato Alessandra Fornasiero. Nonostante questo, è innegabile che le donne, a parità di incarico, guadagnino meno dei colleghi uomini: questo, secondo la manager, deriva dal fatto che la loro emancipazione è avvenuta solo nell’ultimo secolo. I vertici delle aziende e dell’economia rimangono spesso in mani maschili, infatti gli uomini ancora oggi faticano ad accettare che una donna possa raggiungere il loro stesso livello. Comunque la consapevolezza da parte delle donne sta crescendo e le lavoratrici sono sempre più in grado di comprendere le proprie potenzialità e il loro ruolo di coprotagoniste in società e in famiglia.

Molestie, collaborazione tra donne e femminismo secondo Alessandra Fornasiero

Osservando il rapido avanzamento di carriera che è riuscita a portare avanti Alessandra Fornasiero, si potrebbe pensare che anche in Italia si stiano aprendo dei varchi per la meritocrazia: "Dipende molto da chi conduce l’azienda", spiega la manager. "Conosco molte donne vittime di avance o molestie da parte dei superiori. Addirittura le scelte di promozioni possono essere influenzate dal genere." Negli ultimi mesi movimenti come #Metoo e "DissensoComune" hanno puntato il dito contro le molestie nel settore cinematografico. Alessandra Fornasiero si è espressa anche riguardo a questo problema, che non è assente nel mondo del business e della finanza: "Credo che finché gli uomini non cambieranno il proprio Dna, ogni settore sarà colmo di queste dinamiche riprovevoli. Sta a noi donne non cedere e percorrere la strada prefissata con determinazione e dignità". La fondatrice di CSR Value sottolinea anche che la collaborazione tra donne è difficile, a causa di rivalità e invidie, ma è una grande forza che andrebbe sfruttata di più. Per quanto riguarda il concetto di "femminismo", la manager ha una visione molto chiara del suo vero significato, e racconta come la madre l’abbia da sempre educata ad amare i valori legati a questo termine: "Femminismo, secondo me, dovrebbe essere la propulsione di ogni donna verso la ricerca di un ruolo sociale che permetta a ognuna di esprimere la diversità e le meraviglie della complessità femminile. Non si tratta, come alcuni credono, di un movimento che contrasta gli uomini". Per una giovane donna che si affaccia al mondo del lavoro, è importante non scoraggiarsi, credere in se stessa e non cedere alle discriminazioni: sono questi i consigli finali della manager, che invita a non imitare gli uomini ma a sfruttare la delicatezza e la finezza tipiche del mondo femminile.

Annunci