Dubai racconta la sua storia da un marciapiede mobile di 65 metri

Probabilmente in molti avranno sentito parlare del Burj Khalifa, il grattacielo più alto di Dubai – e del mondo! – che svetta sulla città dall’altezza incredibile di 828 metri. Questo prodigio dell’ingegneria è il luogo più visitato, e per raggiungerlo si può percorrere un interessante itinerario che parte dal vicino centro commerciale.

Il grattacielo Burj Khalifa di Dubai

Dal Dubai Mall si sale infatti su un tappeto mobile che, lungo i suoi 65 metri di lunghezza, permette al visitatore di immergersi nella storia prima di salire sul Burj Khalifa. Il percorso, dal titolo “Dubai Now and Then” (Dubai ieri e oggi), è arricchito di materiale audiovisivo che illustra le vicende di Dubai dalla sua nascita sino all’era moderna con il piacevole sottofondo delle musiche composte dall’artista arabo-canadese Katia Makdissi-Warren.

Un ottimo modo di sfruttare i tappeti mobili per scopi culturali, dunque, quello che è stato messo a punto a Dubai. Nessuno mette comunque in discussione il fatto che questi impianti siano prima di tutto indispensabili per rendere meno faticosi e più rapidi gli spostamenti delle persone, ed è proprio con queste finalità che SMI Italia realizza i suoi marciapiedi mobili.

L’azienda, che vanta una lunga esperienza, fornisce alla clientela un servizio completo che va dalla progettazione all’installazione di tappeti e scale mobili, senza dimenticare manutenzioni e riparazioni: per saperne di più è possibile contattare SMI Italia mediante l’apposito modulo online sul sito smi-italia.it.

Annunci