DataCore raggiunge la leadership di categoria nel Software-Defined Storage ottenendo il punteggio più elevato nella valutazione indipendente di WhatMatrix

La società ha battuto numerose altre grandi aziende in un approfondito test tecnico

 

WhatMatrix PICFORT LAUDERDALE, Fla., 11 luglio 2017 DataCore ha annunciato di aver ottenuto il punteggio più elevato per la sua offerta di Software-Defined Storage in una valutazione rigorosa e indipendente da parte di WhatMatrix. Inoltre, DataCore ha raggiunto il secondo posto nella macro-categoria che include Software-Defined Storage (SDS) e infrastruttura iper-convergente (HCI), arrivando a un solo punto percentuale di distanza da Nutanix, il prodotto che ha ottenuto il migliore risultato.

Abbiamo realizzato una valutazione rigorosa e indipendente di DataCore per la nostra macro-categoria SDS/HCI,” ha confermato Herman Rutten, Category Consultant di WhatMatrix. “Prendendo in considerazione quasi 100 caratteristiche diverse, DataCore è emersa come leader di categoria nell’ambito SDS, a testimonianza della loro lunga esperienza di innovazione in questo mercato.”

La missione di WhatMatrix è quella di fornire una piattaforma comparativa basata sulle richieste dei visitatori e sulla collaborazione della comunità IT. Il test indipendente, condotto da una terza parte, è consistito in una valutazione tecnica approfondita di oltre venti offerte del settore SDS/HCI di fornitori come Atlantis, Cisco, DataCore, Dell/EMC, HPE, Microsoft, Nutanix, Simplivity e VMware.

Grazie a un ricco set di servizi dati per lo storage, all’automazione e a prestazioni senza paragoni fornite dalla tecnologia Adaptive Parallel I/O, DataCore offre notevoli vantaggi non ancora ben conosciuti dai professionisti che si occupando di infrastrutture IT in generale (ma molto apprezzati dai clienti e in indagini indipendenti certificate). Tra questi ci sono la gestione di tutta l’infrastruttura da una singola console e una robusta soluzione agnostica rispetto all’hardware che può essere implementata in numerose configurazioni diverse per soddisfare al meglio le necessità dei clienti (iper-convergenza, convergenza ibrida, cloud, server SAN convergenti e virtualizzazione dello storage). DataCore si adatta facilmente alla crescita dell’ambiente, funziona con qualsiasi hardware di storage presente in azienda e salvaguarda gli investimenti futuri mano a mano che vengono implementate nuove tecnologie di storage e che l’adozione del cloud continua a crescere.

Le funzionalità complete delle nostre soluzioni di software-defined storage vengono spesso sottostimate, ma l’importante risultato ottenuto nella categoria SDS/HCI di WhatMatrix aiuterà molte aziende a fare scelte intelligenti nella valutazione delle soluzioni SDS/HCI,” ha detto Carrie Reber, Vice President of Worldwide Marketing di DataCore Software. “In più, il punteggio che abbiamo fatto registrare sottolinea l’importanza di DataCore in questo segmento di mercato. DataCore ci lavora da quasi vent’anni, periodo in cui abbiamo servito oltre 10.000 clienti.

Il report completo è disponibile all’indirizzo https://www.whatmatrix.com//comparison/SDS-and-HCI. Le informazioni fornite da WhatMatrix vengono aggiornate costantemente e quindi i criteri presi in considerazione per la valutazione possono essere modificati in qualunque momento. Le informazioni riportare in questo comunicato sono riferite alla data di pubblicazione.

Informazioni su DataCore

DataCore è un’azienda leader nella fornitura di soluzioni di Software-Defined Storage e di infrastruttura iper-convergente basate sulla tecnologia Adaptive Parallel I/O, che offrono prestazioni più elevate, maggiore produttività con i carichi di lavoro applicativi e risparmi sui costi. DataCore sfrutta i progressi del multi-core e la convenienza delle piattaforme server x86 pre-configurate per superare il principale problema del settore IT: il collo di bottiglia nell’I/O. Grazie a DataCore, i clienti si avvantaggiano di tempi di risposta delle applicazioni più rapidi e di costi più bassi, sfruttando completamente tutte le risorse di calcolo per moltiplicare la produttività. SANsymphony™, prodotto di software-defined storage, riunisce in pool tutto lo storage, anche in presenza di differenze e incompatibilità tra i vari marchi, modelli e generazioni di sistemi. Per automatizzare la gestione e semplificare l’infrastruttura, il software può estendersi a luoghi e dispositivi diversi, portando sotto il suo controllo un set comune di servizi dati utilizzabile in tutta l’impresa. Il software DataCore Hyper-converged Virtual SAN offre analoghi servizi utilizzando lo storage interno o direttamente collegato distribuito tra i server fisici o virtuali di un cluster.

L’azienda è a capitale privato sin dalla sua fondazione, nel 1998, e oggi è presente con installazioni in oltre 10.000 siti di tutto il mondo. Le soluzioni DataCore sono disponibili anche come appliance pronte all’uso offerte da produttori hardware come Lenovo. Maggiori informazioni sono disponibili all’indirizzo http://www.datacore.com.

# # #

DataCore, il logo DataCore e SANsymphony sono marchi o marchi registrati di DataCore Software Corporation. Altri prodotti, nomi di servizi o loghi DataCore citati in questo documento sono marchi registrati di DataCore Software Corporation. Tutti gli altri prodotti, servizi e nomi di aziende citati in questo documento possono essere marchi registrati dei rispettivi proprietari.

# # #

Ufficio Stampa Italia

Cynthia Carta Adv.  Tel 03631844125 – Mob. 3385909592

Mail: cyncarta@cynthiacartaadv.it      www.cynthiacartaadv.it

Annunci