Gli Artisti di “II° Piano Art Residence” 2017

Per Artisti, Creativi e Curatori in MovimentoImmagine1

Palagiano, una Residenza per rilanciare il territorio

LISA CUTRINO | PAOLO FERRANTE | ANNALISA MACAGNINO | ANDREA MOSCARDI | GIUSI PALLARA | IRENE PUCCI | FRANCESCA SPERANZA | SILVIA TRAPPA 

Sono gli artisti selezionati dalla CALL FOR ARTISTS, CREATIVES AND CURATORS – II° PIANO ART RESIDENCE, organizzata dall’associazione Z.N.S.project in collaborazione con RivaArteContemporanea.

Il piccolo centro della provincia tarantina, Palagiano, si confronta con l’Arte Contemporanea.

Il tessuto sociale e urbano locale diventa tema di indagine e di produzione artistica, con la possibilità di poter svolgere il proprio lavoro nello spazio laboratorio Via Murat Art Container, una piattaforma di incontro, confronto e interazione di idee.

Z.N.S.project prosegue il progetto “II° PIANO ART RESIDENCE” un programma di residenze artistiche che ha già ospitato artisti chiamati ad esplorare, interagire e reinterpretare il territorio. 

Per l’edizione 2017 la commissione che vede tra i partner RivaArteContemporanea ha selezionato otto artisti che si alterneranno in tre residenze dall’1 agosto al 15 settembre 2017. La difficile selezione si è basata sulla rispondenza delle proposte con il tema dato e quindi la capacità di interagire con il territorio ribaltando punti di vista e restituendo nuove interpretazioni.

Annalisa Macagnino e Francesca Speranza saranno le protagoniste dall’1 al 14 agosto di IMPRINTING-I’M|PRINTING. Il progetto si basa su un work in progress a stretto contatto con la cittadinanza. Ricordi, parole, modi di dire e usanze saranno oggetto di indagine e riscoperta, restituendo immagini inedite e virali, specchio della comunità che le ha prodotte. Un workshop a cielo aperto, per le strade davanti alle attività commerciali, in Via Murat Art Container, attraverso il medium della serigrafia e stampa a caratteri mobili. Mentre con SEGNALETICA, Paolo Ferrante interverrà sul tessuto urbano e sociale con immagini rielaborate in una sintesi pittorica e installativa che segnerà nuovi percorsi. Segnali fantasiosi saranno alla base di una ricerca sull’alterazione semantica degli strumenti di comunicazione di massa e di diffusione della cultura. 

Giusi Pallara e Irene Pucci, dal 20 al 27 agosto con Paesaggio Bidimensionale propongo l’idea classica della ricerca della bellezza attraverso la forma narrativa dell’estetica degli opposti con il coinvolgimento attivo della cittadinanza. Il medium fotografico traccerà un segno, lungo un percorso biografico e narrativo. Un racconto per immagini per restituire una nuova visione del territorio. 

Andrea Moscardi e Silvia Trappa, dall’1 al 15 settembre propongono MEMORY CUBES, un’installazione, workshop a cielo aperto, che nel suo divenire si snoda in un percorso/paesaggio, arricchito da strutture in legno pensate ad hoc, alla ricerca di una stabilità possibile solo grazie al ritrovato equilibrio casuale dei vari elementi. Una metafora del “vivere comune”, tipico delle piccole realtà di provincia e dell’ordine che si vuole ridare alla memoria condivisa dei cittadini. Aspetto centrale è il coinvolgimento della comunità, la capacità di condividere e generare ricordi e immagini. Infine Lisa Cutrino con Le Regole del Gioco, propone una serie di ritratti in azioni e pose inedite scegliendo i propri soggetti in modo casuale, in ambiente domestico nel fare consono della vita quotidiana.

Questi i progetti proposti e selezionati per l’edizione di “II°Piano Art Residence” 2017. Noi poniamo un’ulteriore sfida, accorpando progetti differenti e auspicando nuove interazione e sperimentazione al fine di raggiungere inediti risultati magari più significativi, più duraturi, più coinvolgenti. 

L’Arte aiuta a conoscerci meglio e ad apprezzare il vero senso delle cose. Questo lo slogan che caratterizza il programma. Come lo fa? L’Arte ha la capacità di cercare domande, stimolare risposte, restituire impressioni, invitare alla riflessione; utilizza lo scambio, lo trasforma in conoscenza, riflette significati, permette di raccontarsi.

Caratteristica del programma è la condivisione di spazi e conoscenze per il rilancio del territorio. Le residenze sono aperte a chiunque volesse dare un supporto e collaborazione o solo per sbirciare

Momenti di confronto e racconto si alterneranno alle esposizioni dei risultati della residenza, a cui è invitata l’intera cittadinanza.

Per chi volesse apprendere le basi della serigrafia, della stampa a caratteri mobili, della fotografia, auto-costruzione e allestimento scenografico, saranno avviati dei laboratori ad hoc. Per iscrizioni e informazioni scrivere a znsprojectlab@gmail.com.

Per la Gallery, clicca qui  

Per info

znsprojectlab@gmail.com

Fai la differenza!

| znsprojectlab@gmail.com | www.viamuratartcontainer.wix.com/center | 329 13 23 182 |            |Via Murat  – 74019  Palagiano (TA)           |

Annunci