Con Watson Financial Services IBM lancia l’era del cognitive RegTech

Soluzioni cognitive di prima generazione istruite dagli esperti di Promontory

Armonk, N.Y, 14 giugno 2017 – Oggi IBM (NYSE: IBM) ha lanciato il primo set di soluzioni cognitive per aiutare i professionisti delle istituzioni finanziarie a gestire le proprie responsabilità regolamentari e fiduciarie. Il software basato su Watson, che può essere implementato su IBM Cloud, è stato progettato per aiutare i professionisti delle istituzioni finanziarie in tre aree: comprendere i requisiti normativi, fornire una maggiore conoscenza dei potenziali crimini finanziari e gestire il rischio con un nuovo approccio relativo all’architettura dei dati.

Gestire il rischio e la compliance attualmente consuma il 10-15% del budget delle spese operative nelle maggiori istituzioni finanziarie, con una spesa stimata di circa 270 miliardi di dollari l’anno per le organizzazioni di servizi finanziari1. Quest’onere non potrà che crescere nei prossimi anni. Entro il 2020, l’industria dei servizi finanziari mondiali dovrà affrontare la comprensione di circa 300 milioni di pagine di normative, alle quali si aggiungeranno migliaia di nuove pagine ogni anno2.

Watson – l’intelligenza artificiale e piattaforma di calcolo cognitivo di IBM – ha già aiutato una vasta gamma di professionisti nella gestione di enormi e complesse quantità di dati. La società ha addestrato Watson alle sfumature relative ai contenuti di specifici settori, quali la sanità e la sicurezza informatica.

Ora, IBM sta replicando l’approccio nell’ambito delle regolamentazioni finanziarie.

Promontory Financial Group, una società IBM specializzata nella gestione di rischi e conformità normative, ha inizialmente istruito Watson su 60.000 riferimenti a fonti normative. Watson ha anche iniziato a esaminare transazioni e casi relativi a potenziali crimini finanziari. Il risultato è un set di soluzioni cognitive che sono state progettate per offrire ai professionisti assistenza nel prendere decisioni più adeguate al rischio e alla conformità con maggiore velocità. Nel tempo, saranno aggiunti altri set di dati che consentiranno al machine learning e alle capacità analitiche proprie di Watson Financial Services di espandere ulteriormente e migliorare le informazioni che saranno rese disponibili ai professionisti.

“Due generazioni fa, IBM ha reso disponibili i primi computer al settore delle istituzioni finanziarie, consentendo alle banche e ad altre imprese di favorire una più ampia fiducia nel mercato operando in modo più efficiente e preciso”, ha affermato Bridget van Kralingen, vicepresidente senior, IBM Industry Platforms. “Oggi per rafforzare la fiducia, le istituzioni finanziarie devono analizzare le preziose informazioni del settore per aiutare a monitorare rischi e conformità. Nessun individuo o organizzazione può farlo da solo in modo adeguato, e così nuovamente IBM sta proponendo un nuovo tipo di calcolo – il calcolo cognitivo – per aiutare i professionisti a operare in modo più efficace”.

Gene Ludwig, fondatore e amministratore delegato del Gruppo Finanziario Promontory, ha aggiunto: “La velocità e il volume delle informazioni che le istituzioni finanziarie devono gestire è scoraggiante e comunque in rapida crescita. La risposta a questo problema è la tecnologia cognitiva istruita da esperti del settore, come quelli di Promontory. In sostanza, stiamo incorporando la nostra esperienza sulla regolamentazione in Watson in modo che un ampio gruppo di professionisti possa trarre vantaggio da queste conoscenze e aiutare le proprie organizzazioni a operare in modo più efficace ed efficiente”.

Le soluzioni sono disponibili per i clienti del settore, molti dei quali hanno già lavorato con IBM e Promontory per affrontare le loro esigenze di rischio e di conformità. “Le crescenti richieste da parte delle autorità di regolamentazione di report più complessi hanno posto all’industria bancaria una sfida tecnica impegnativa”, ha dichiarato Rita Gnutti, responsabile dei modelli interni del rischio di mercato e di controparte di Intesa Sanpaolo. “Lavorando con partner come IBM, possiamo essere più sicuri che il nostro approccio rigoroso e coerente al Risk Modelling e al reporting soddisfi i più recenti requisiti normativi della FRTB”.

 I prodotti specifici lanciati da Watson Financial Services includono oggi:

Watson Regulatory Compliance
Watson Regulatory Compliance aiuterà le istituzioni finanziarie a comprendere e affrontare meglio i requisiti normativi in ​​costante evoluzione. Le capacità di elaborazione del linguaggio naturale di Watson vengono utilizzate per formare e comprendere il linguaggio dei regulator e IBM ha avviato il processo di “alimentazione” nel sistema di 200 fonti normative diverse nel sistema per identificare e contrassegnare i potenziali obblighi. Ciò aiuterà a semplificare le attività quotidiane e manuali dei professionisti fornendo una visione dei requisiti normativi specifica per l’azienda.

I professionisti della compliance che utilizzano Watson Regulatory Compliance avranno accesso a una biblioteca personalizzata e consultabile di requisiti normativi, con la capacità di identificare gli obblighi e i controlli applicabili alla loro attività, che possono essere facilmente filtrati per geografia, linea di attività, prodotti, processi e aree di compliance. Saranno inoltre in grado di seguire più facilmente i cambiamenti, con la possibilità di sottoscrivere solo le parti specifiche della normativa che sono a loro direttamente pertinenti.

IBM Financial Crimes Insight with Watson
Ogni anno gli istituti finanziari spendono dai 18 ai 21 miliardi di dollari per le attività anti-riciclaggio (AML), dai 16 ai 19 miliardi per i requisiti del know-your-customer (KYC) e da 11 a 15 miliardi per i comportamenti legati alla sorveglianza3. Queste attività sono principalmente manuali, richiedendo tantissimo tempo per raccogliere tutte le informazioni provenienti da varie fonti. La decisione finale è spesso soggettiva e dipende dall’esperienza di singoli analisti.

IBM Financial Crimes Insight con Watson applica cognitive computing, automazione di processi di intelligent robotic, identity resolution, network analysis, machine learning, e altre funzionalità analitiche avanzate per accelerare le attività di due diligence e aiutare le organizzazioni a comprendere e gestire in modo più efficiente la numerosa quantità di avvisi AML generati quotidianamente dai sistemi di monitoraggio delle transazioni. Grazie all’esperienza di Promontory, le istituzioni finanziarie possono aumentare la velocità e l’esattezza delle verifiche dei clienti e della raccolta di informazioni non conformi ai requisiti di KYC e contribuire a ridurre i falsi positivi e accelerare le indagini sui casi di alert AML.

Inoltre, la soluzione IBM per la sorveglianza nei comportamenti è stata ampliata per affrontare situazioni come: le pratiche di vendita, l’idoneità del cliente e le responsabilità fiduciarie. Questa soluzione va al di là delle strategie tradizionali e di approccio lessicale e genera una maggiore comprensione, individuando le varie attività e gli atteggiamenti associati a comportamenti scorretti. Inoltre, la gestione del reclamo sarà in grado di aiutare i professionisti responsabili dell’identificazione degli inadempimenti.

IBM Algo One Big Data Foundation
Per molte istituzioni finanziarie, è una sfida scalare i propri sistemi esistenti, è però necessario ridimensionare il drammatico aumento dei requisiti per la fondamentale revisione dei regolamenti di trading book (FRTB), le misure di adeguamento delle valutazioni (XVA) e l’analisi di liquidità.

IBM Algo One Big Data Foundation è un nuovo approccio architetturale per aiutare i clienti a raggiungere le prestazioni richieste a soddisfare la conformità normativa.

La soluzione integra la tecnologia dei big data con le applicazioni di gestione del rischio di Algo One. Ciò consente alle imprese finanziarie di esaminare il rischio in tempi brevi con un’interfaccia utente intuitiva. Utilizzando i dati strutturati e non strutturati al massimo potenziale, la soluzione è stata progettata per incoraggiare i responsabili delle decisioni a fare domande più complesse e ottenere risposte migliori quando si sviluppano nuove strategie di business. Ciò spinge l’utilizzo dei big data da un uso sperimentale o di nicchia in una banca, a quello della produzione quotidiana per aiutare a soddisfare le pianificazioni regolamentari e finanziarie delle banche. Le prime soluzioni disponibili nell’ambito del nuovo approccio architetturale si concentrano sulla gestione della liquidità, e sul rischio di mercato.

Tutte le nuove soluzioni Watson Financial Services sono disponibili oggi su IBM Cloud.

IBM Watson Financial Services
IBM sta lavorando con le organizzazioni del settore dei servizi finanziari per utilizzare tecnologia IBM Cloud, cognitiva, regtech e blockchain ad affrontare le loro sfide di business. La banca, wealth management e le assicurazioni sono alcuni degli ambiti pronti a un cambiamento importante utilizzando le capacità cognitive e di intelligenza artificiale fornite da IBM Watson Financial Services.

Per maggiori informazioni su IBM Watson Financial Services, visitate https://www.ibm.com/watson/financial-services/.

Note:

  1. Fonte: McKinsey, 2017
    2. Fonte: JWG, 2016
    3. Fonte: BCG Survey, 2016

 ###

Per informazioni:

IBM Italia, Relazioni Esterne

Paola Piacentini

paola_piacentini@it.ibm.com

335 1270646

 

Ketchum per IBM

Eros Bianchi

eros.bianchi@ketchum.com

02 62411911

 

Annunci