Il nichel chimico e i fenomeni corrosionistici

Anno dopo anno si studiano soluzioni sempre più innovative e tecnologiche per capire sempre meglio i meccanismi della corrosione dei metalli e per aiutare i team di esperti a raggiungere il miglior metodo rispetto alla ricerca scientifica per quanto riguarda la corrosione. Questi meccanismi sono stati studio di un gruppo di scienziati italiani che sono riusciti a scoprire e lavorare su uno dei principali fattori che riguardano la degradazione dei metalli e la loro corrosione agendo con il trattamento al nichel chimico.

Il termine corrosione viene utilizzato per parlare di un processo naturale che colpisce i materiali e che è irreversibile, in quanto lo consuma e lo rode in modo lento ma insistente e lo trasforma dal punto di vista delle caratteristiche fisiche: essendo un fenomeno di tipo elettrochimico, il materiale metallico subisce una interazione chimico-fisica con l’ambiente. La degradazione del materiale si contrasta soltanto effettuando la trattazione elettrochimica dei fenomeni corrosionistici, cioè processi di natura elettrochimica che intervengono per evitare la reazione tra il materiale metallico e l’ambiente che crea le condizioni di corrosione.

La corrosione, quindi, viene provocata dallo svolgersi di una reazione che viene definita “ossidazione”: il processo corrosivo comincia con la reazione di ossidazione e per avvenire necessita di un ambiente idoneo. Classifichiamo in due diverse tipologie di ambienti i luoghi in cui si verifica la corrosione: a umido, se c’è presenza di acqua o di un elettrolita, e a secco in tutti gli altri casi.

Annunci