Specializzati in consulenza tributaria

Ogni 16 giugno si verifica una giornata piuttosto complicata per i contribuenti e le aziende italiani, che sono chiamati a rispettare la scadenza di una serie di obblighi fiscaliAi cittadini tocca pagare la prima rata della Tasi sulle abitazioni e sugli immobili strumentali, oltre all’Imu su case eccedenti la prima e sugli edifici destinati alle attività produttive (negozi, magazzini, capannoni…). Le imprese, dal canto loro, devono avere a che fare con adempimenti riguardanti Irpef e relative addizionali, Ires, Iva, Irap e una moltitudine di altre imposte. Ci sono stati così tante imposte da pagare in Italia, che il loro elenco pubblicato dal Ministero dell’Economia si è esteso per oltre sessanta pagine!
Complessivamente, secondo la Cgia di Mestre, lo stato ha incassato qualcosa come 54.5 miliardi di euro di tasse: davvero una cifra cospicua, di cui la voce maggiore è rappresentata dall’Ires (imposta sul reddito delle società di capitali) che ha raggiunto quota 14.7 miliardi di euro.
Riuscire a districarsi nel pagamento di tutto ciò che è dovuto allo stato è una questione complessa soprattutto per le imprese, per cui si rende necessario il ricorso a una consulenza tributaria specializzata. Una consulenza come quella dello Studio Frattini, ad esempio, che può contare su trent’anni di esperienza nel settore e che è a disposizione della propria clientela con competenza, trasparenza e professionalità in costante aggiornamento.

Annunci