Le matrici per presse piegatrici, strumenti intercambiabili

Per lavorare in modo corretto le presse piegatrici necessitano dell’installazione di matrici, utensili su misura che vengono realizzati dalla ditta Carpana proprio per i suoi clienti. Chi deve utilizzare questi strumenti, infatti, è colui che meglio saprà spiegare l’utilizzo che dovrà farne e il lavoro in team con i tecnici di Carpana sarà utile per migliorare le proprie capacità progettuali e produttive.

Ecco perché le matrici per presse piegatrici possono avere forme più semplici oppure complesse a seconda delle condizioni di impiego: per ottenere le matrici più adeguate vengono svolti delicati trattamenti superficiali (zincatura, brunitura, tempra a induzione, tempra totale sottovuoto, nitrurazione, trattamento di Qpq Tennifer, per citarne alcuni) che rendono adeguate le matrici, gli stampi speciali, le lame e gli adattatori per utensili superiori ed inferiori e le mettono in condizione di soddisfare tutte le richieste di piegatura dei clienti.

L’impiego delle presse piegatrici in ambito meccanico permette di piegare il metallo, e quindi la lamiera, per dargli una forma precisa: un’operazione che offrirà una versatilità unica alle presse. Punzoni e matrici vengono poi aggiunte e innestate sulle presse per effettuare la lavorazione necessaria, seguendo lo stesso principio di una fresatrice a cui viene cambiato l’utensile di lavoro. Strumenti intercambiabili, quindi, che permettono un campo di applicazione ampio.

Annunci