I pavimenti specifici per garage: materiali e finiture

Difficile che, parcheggiando l’auto nel posteggio sotterraneo di un centro commerciale, di un condominio o di un polo amministrativo si presti più di tanto attenzione ai pavimenti su cui si appoggiano i piedi (e le ruote della propria macchina).

Nonostante abitualmente tendiamo a sottovalutarle o addirittura a non accorgerci di loro, le pavimentazioni svolgono un ruolo cruciale non solo a livello strutturale ma anche per quel che concerne l’incolumità delle persone e la sicurezza delle cose.

Garage con pavimento in calcestruzzo

Per poter essere affidabili e di lunga durata i pavimenti dei garage devono essere costruiti in base a specifici criteri tecnici (es. presenza di reti elettrosaldate per migliorarne la robustezza oppure particolari finiture antiolio o antiscivolo) e occorre che per la loro realizzazione si impieghino solo materiali idonei, di cui il calcestruzzo è il “principe” indiscusso.

Questo materiale conglomerato è molto diffuso in edilizia – è il n° 1 nel mondo in termini di volumi impiegati – e offre numerosi vantaggi quali resistenza alla compressione, durata anche nelle situazioni più difficili ed economicità.
Per garage in cui il calpestio e i livelli di usura sono inferiori è possibile anche optare per la resina, con cui creare superfici calpestabili in tempistiche competitive e con la possibilità di rivestire direttamente le eventuali pavimentazioni preesistenti.

 

Annunci