L’artista Cristiano Pallara gioca sul Web con “Charade”

Immagini virali per scoprire il background culturale dell’artista: da W.S. Burroghs a “Ultimo Tango a Parigi”, da “The Lonely man” a Uri Geller…

La Web Happening “CHARADE” dell’artista Cristiano Pallara (classe 1976, Lecce/Taranto/Istanbul), con il supporto di Z.N.S.project si è dimostrata una collaborazione intellettuale e artistica che impegna e diverte la vita quotidiana. Prendendo spunto dal classico gioco nel quale si cerca di indovinare un film, un libro, un personaggio, una trasmissione Televisiva, l’artista propone indizi riconducibili al suo background culturale. Evolve sul web invitando a risolvere la SCIARADA. Da W.S. Burroghs a “Ultimo Tango a Parigi”; da “The Lonely man” a Uri Geller. Solo per citarne alcuni.

14641933_201843396910953_8404376913378912935_n

CHARADE #ArtVerona2016

L’artista propone se stesso in pose definite; ricostruisce, quasi fosse su un set fotografico i suoi rebus. Invita amici, colleghi e chiunque intercetti il gioco a divertirsi e a cercare nella propria mente un indizio che colleghi l’immagine alla sua risoluzione. È un modo, anche provocatorio, di utilizzare il web in maniera ludica e intellettuale.

“CHARADE” si sviluppa in quattro appuntamenti, più un’edizione speciale presentata da Cristiano Seganfreddo durante il talk “Spazi Indipendenti” ad ArtVerona 2016. Cinque immagini, cinque interpretazioni, cinque ragioni.

In CHARADE #1, “Semplice come un singhiozzo. L’artista è ritratto in giacca grigia e una pistola nei pantaloni, rimandando al poeta e scrittore della Beat Generation William S. Burroughs.

In CHARADE #2“Dentro ognuno di noi, inaspettatamente, dimora una furia rabbiosa e incontrollata”. La risposta è un omaggio alla celebre serie televisiva degli anni ’70: “L’incredibile Hulk”, in particolare la conclusione di ogni episodio: l’autostoppista David Bruce Banner e la bellissima colonna sonora “The Lonely man” di Joe Harnell (ecco qui un estratto).

L’artista dedica una edizione speciale ad ArtVerona 2016, CHARADE #ArtVerona16, “Voglio Farvi un Discorso sulla Famiglia richiamando esplicitamente la scena più controversa di uno dei film più discussi della storia del cinema: “Ultimo Tango a Parigi” (1972) di Bernardo Bertolucci con Marlon Brando e Maria Schneider .

CHARADE #3, presentata durante il talk con C. Seganfreddo ad ArtVerona 2016 – ospite con Z.N.S.project tra gli Spazi Indipendenti della Fiera – raffigura un ambiguo personaggio televisivo israeliano alquanto famoso per i suoi presunti poteri psichici. Con “Porterò un Aurea Positiva” parliamo di “Uri Geller”.

Dietro CHARADE #4: “Il Miglior Amico di un Ragazzo è sua Madre”, ecco “Norman Bates”, interpretato da Anthony Perkins nel famosissimo “Psyco” di Alfred Hitchcock.

Il gioco è si è svolto in maniera libera e gratuita intercettando i partecipanti sul web e via e-mail. Chiunque poteva decidere di aderire per passatempo, divertimento o semplice curiosità.

L’artista Cristiano Pallara spiega così il suo progetto: << “CHARADE” non vuole essere solo un insieme di immagini, ma un rapporto sociale tra individui mediato dalle immagini. Immagini strettamente legate alle mie esperienze culturali e personali con cui nutro la mia arte e la mia vita. Il fine non è niente, lo sviluppo è tutto. “CHARADE” non è soltanto un passatempo sano ed economico, ma un vero e proprio invito a scoprire in continuazione nuovi desideri; a inventare nuove tecniche in tutti i campi, visivi, orali, psicologici. Tutto ciò che era direttamente vissuto si è allontanato in una rappresentazione. “CHARADE” è un chiaro invito ad apprezzare ciascun aspetto della vita. Ebbene, questo è il modo che ho avuto a mia disposizione per dirvelo e che ci si avvicina di più>>. Cristiano Pallara –  www.cristianopallara.wix.com/visualartist

Z.N.S.project è promotore dei progetti “Via Murat Art Container” e “II° Piano Art Residence” nel Comune di Palagiano (Ta). Il tessuto sociale e urbano locale diventa tema di indagine e di produzione artistica. “II° Piano Art Residence” è un ciclo di residenze che ospita gli artisti in ambiente domestico, con un forte messaggio di accoglienza e condivisione. Mission è avvicinare l’arte al pubblico, avviare una discussione sul Sistema dell’Arte Contemporanea, provocare rimescolamenti e ripensamenti, scuotere le menti per osservare con nuovi e diversi punti di vista il nostro territorio. www.viamuratartcontainer.wix.com/center

Superiamo i dati tangibili, osserviamo le immagini, recuperiamo i nostri ricordi e la nostra memoria collettiva… Sorpassiamo gli schemi e aguzziamo l’ingegno. Basta con muri sottili e vicinato ostile.

Puoi visualizzare l’intero progetto cliccando qui

Z.N.S. project   –  znsprojectlab@gmail.com

329 1323182

 

 

 

 

 

Annunci