GFT prosegue il suo trend positivo e aumenta i ricavi del 15 percento nel terzo trimestre del 2016

GFT Technologies SE ha annunciato oggi i suoi risultati finanziari per il terzo trimestre e i primi nove mesi del 2016. L’andamento positivo del business dei primi sei mesi è proseguito anche nel terzo trimestre. Uno dei maggiori driver di crescita è stato, ancora una volta, la forte domanda da parte delle banche retail di soluzioni per la digitalizzazione dei processi di business. L’ulteriore impulso alla crescita deriva dai progetti di implementazione dei requisiti di compliance normativa. La previsione per l’anno finanziario 2016, comunicata nella relazione semestrale al 30 Giugno 2016, è stata confermata.

L’andamento di ricavi e utili nel terzo trimestre 2016

Nel terzo trimestre 2016, i ricavi consolidati sono aumentati, anno su anno, del 15 percento, raggiungendo 106,25 milioni di euro (Q3/2015: 92,72 milioni di euro). Rettificata del contributo dei ricavi delle società acquisite nel Luglio 2015 (Adesis Netlife S.L.) e nell’Aprile 2016 (Habber Tec Brazil), la crescita organica di GFT nel terzo trimestre ammonta al 12 percento.

La divisione Continental Europe ha ottenuto una crescita dinamica dei ricavi del 24 percento, raggiungendo 48,91 milioni di euro nel terzo trimestre (Q3/2015: 39,41 milioni di euro), rappresentando il 46 percento dei ricavi consolidati (Q3/2015: 43 percento). Ancora una volta, questa crescita è derivata principalmente dalla forte domanda, da parte delle banche retail clienti, di soluzioni di digitalizzazione dei processi di business.

Nonostante il debole andamento del mercato dell’investment banking, la divisione Americas & UK (che include principalmente clienti in questo mercato) ha ottenuto nel terzo trimestre un aumento dei ricavi del 4 percento attestandosi a 55,40 milioni di euro (Q3/2015: 53,31 milioni di euro). Questo segmento ha contribuito per il 52 percento ai ricavi consolidati (Q3/2015: 57 percento).

Nel terzo trimestre 2016, l’utile prima degli interessi, imposte, svalutazioni e ammortamenti (EBITDA) è aumentato dell’8 percento a 12,46 milioni di euro (Q3/2015: 11,50 milioni di euro). L’utile ante imposte (EBT) pari a 9,11 milioni di euro è cresciuto del 7 percento (Q3/2015: 8,51 milioni di euro). A causa del tax rate più elevato, l’utile per azione è sceso a 0,23 euro (Q3/2015: 0,25 euro).

L’andamento di ricavi e utili nei primi nove mesi del 2016

Nei primi nove mesi del 2016, i ricavi di GFT sono aumentati del 16 percento, attestandosi a 314,28 milioni di euro (9M/2015: 271,48 milioni di euro). Rettificata del contributo dei ricavi delle società acquisite Adesis Netlife S.L. e Habber Tec Brazil, GFT ha conseguito una crescita organica del 12 percento nei primi nove mesi.

I ricavi nella divisione Continental Europe sono aumentati del 27 percento, attestandosi a 145,62 milioni di euro nei primi nove mesi (9M/2015: 114,37 milioni di euro), cioè il 46 percento dei ricavi consolidati (9M/2015: 42 percento).

Nella divisione Americas & UK, i ricavi nei primi nove mesi sono cresciuti del 6 percento raggiungendo 166,24 milioni di euro (9M/2015: 157,11 milioni di euro). Di conseguenza, questa divisione ha contribuito per il 53 percento ai ricavi consolidati dei primi nove mesi (9M/2015: 58 percento).

L’EBITDA nei primi nove mesi è aumentato del 9 percento a 34,00 milioni di euro (9M/2015: 31,30 milioni di euro). Questo dato include gli effetti negativi del tasso di cambio pari a -2,42 milioni di euro rispetto ai primi sei mesi, dovuti alla svalutazione della sterlina inglese nel periodo successivo al referendum sulla Brexit. Questi effetti  sono stati solo marginali nel terzo trimestre. Il risultato ante imposte dei primi nove mesi è cresciuto del 4 percento raggiungendo 23,71 milioni di euro (9M/2015: 22,75 milioni di euro). L’utile per azione è aumentato a 0,69 euro nei primi nove mesi (9M/2015: 0,59 euro).

L’organico cresce a oltre 4.700 risorse

Al 30 Settembre 2016, GFT contava 4.749 dipendenti a tempo pieno – che rappresentano una crescita, anno su anno, del 22 percento (30 settembre 2015: 3.897 dipendenti). L’incremento si deve all’acquisizione di Habber Tec Brazil con 102 dipendenti, così come alle nuove assunzioni – soprattutto presso i centri di sviluppo della società in Spagna, Brasile, Polonia e Costa Rica.

Previsioni 2016

Le previsioni comunicate con i risultati del primo semestre 2016 sono state confermate. GFT prevede ricavi per 420,00 milioni di euro per l’intero anno (2015: 373,51 milioni di euro), con un EBITDA di 46,50 milioni di euro (2015: 44,56 milioni di euro) e un EBT di 33,00 milioni di euro (2015: 32,52 milioni di euro).

“GFT ha continuato a crescere nel terzo trimestre come previsto”, afferma Ulrich Dietz, CEO di GFT. “L’incoraggiante sviluppo della divisione Continental Europe dimostra il nostro eccellente posizionamento relativamente alla digitalizzazione dei processi di business – un elemento chiave del futuro. Si prevede che gli investimenti finalizzati all’implementazione delle riforme normative  resteranno significativi”.

Dati integrativi principali

Al 30 Settembre 2016, le disponibilità liquide, i mezzi equivalenti e i titoli ammontavano a 44,08 milioni di euro, pertanto inferiori di 2,90 milioni di euro rispetto al dato di fine anno 2015 (31 Dicembre 2015: 46,98 milioni di euro). L’Equity, pari a 126,79 milioni di euro al 30 Settembre 2016, risulta superiore di 2,34 milioni rispetto al dato di bilancio del 31 Dicembre 2015 (124,45 milioni di euro). Le attività totali al 30 Settembre 2016 sono cresciute di 20,85 milioni di euro, raggiungendo 347,66 milioni di euro (31 Dicembre 2015: 326,81 milioni di euro). Al 30 Settembre 2016, l’Equity Ratio si è attestato al 36 percento, 2 punti percentuali in meno rispetto al dato di fine anno (31 Dicembre 2015: 38 percento).

I dati finanziari in dettaglio sono disponibili nella sezione Investor Relations del sito GFT http://www.gft.com/ir.