Il comunicato stampa: perché è una risorsa e come sfruttarlo

Come sanno benissimo le agenzie di pubbliche relazioni Milano, Roma, ecc., il comunicato stampa è una risorsa fondamentale per le strategie comunicative di un’azienda. Il cs è uno strumento attraverso cui le aziende possono veicolare informazioni di interesse pubblico che riguardano l’azienda, i suoi prodotti, servizi, ricerche, approfondimenti e qualunque tematica possa avere risonanza presso gli utenti. Trattandosi di un mezzo destinato a un’ampia utenza, è necessario che esso sia scritto in modo lineare, utilizzando uno stile semplice e accessibile, evitando eccessivi ricorsi al tecnicismo o al gergo.

Dare visibilità al comunicato

Obiettivo principale del comunicato stampa è raggiungere quanti più lettori possibile. Per tale ragione, bisogna cercare di dare all’elaborato la più ampia eco, contattando testate giornalistiche ma anche siti di settore,e  generalisti e qualunque vetrina possa essere interessata a dare spazio al contenuto. L’attività di promozione va poi sostenuta attraverso recall, solleciti, contatti diretti con i giornalisti e i webmaster cui è stato inviato il materiale editoriale. Occorre, dunque, porre estrema attenzione durante la strutturazione della mailing list, inserendo i contatti giusti ed evitando di coinvolgere professionisti non interessati.

Tono di voce

Lo stile, o, come si dice, il tono di voce deve essere studiato con attenzione e in relazione alla tematica trattata. Frasi brevi, concise e immediate, linguaggio chiaro e privo di perifrasi e ghirigori retorici, aiutano ad aumentare l’appeal del contenuto, favorendone la diffusione. Allo stesso tempo, occorre sempre tenere a mente l’impostazione aziendale e la sua brand image, perché lo stile del comunicato stampa deve tenere fede anche all’immagine che gli utenti hanno dell’azienda e del suo modo di presentarsi al pubblico. Anche l’intento del cs influenza lo stile: un contenuto su una promozione commerciale richiede un approccio più evocativo e seducente; una ricerca economica di consumo a titolo informativo si sposa meglio con un lessico sobrio e chiaro, privo di seduzioni stilistiche.