Workshop su coordinatori, lavoratori stranieri e smart working

Comunicato Stampa

Workshop su coordinatori, lavoratori stranieri e smart working

Tre workshop ad Ambiente Lavoro di Bologna (19/21 ottobre) affrontano temi rilevanti per la sicurezza sul lavoro in Italia: le specificità dei lavoratori stranieri, le novità del lavoro agile e il ruolo dei coordinatori alla sicurezza.

 

Un’efficace strategia di prevenzione nei luoghi di lavoro deve basarsi su una conoscenza attenta delle realtà lavorative, delle specificità delle mansioni svolte, delle esigenze degli operatori e della rilevanza di alcuni ruoli nella gestione della sicurezza. Il tutto in una realtà, quella del lavoro, in continua evoluzione a causa di vari fattori sociali e normativi.

Evoluzione che dipende, ad esempio, dalla presenza sempre maggiore di lavoratori stranieri o in relazione ai mutamenti nel modo di lavorare legati alle nuove tecnologie e alla possibilità di riconsiderare l’idea di “luogo di lavoro”.

Senza dimenticare anche le novità normative e la necessaria attenzione per due ruoli cardine nella gestione della sicurezza del mondo edile: il coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione (CSP) e il coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione dei lavori (CSE).

Proprio in relazione alla necessità di affrontare la gestione della sicurezza partendo dalla conoscenza delle novità del mondo del lavoro, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) ha organizzato a Bologna, durante la manifestazione “Ambiente Lavoro”, tre diversi workshop per affrontare questi temi emergenti.

Ricordiamo che la presenza nei luoghi di lavoro di lavoratori di diverse nazionalità, culture e linguaggi può portare a difficoltà nella comunicazione tra i diversi attori di ogni processo lavorativo. E uno dei primi problemi da affrontare è la comprensione della lingua e la realizzazione di attività formative e informative che siano realmente comprese da tutti i lavoratori.

È poi necessario segnalare come la continua evoluzione della tecnologia e il diffondersi del cosiddetto “lavoro agile” o “smart working”, una modalità di svolgimento dell’attività lavorativa effettuata anche al di fuori dei locali dell’azienda e con l’uso di tecnologie informatiche in remoto, debba spingerci ad un vero e proprio mutamento culturale nell’organizzazione delle attività e nella gestione degli aspetti di prevenzione.

 

Per adeguare meglio gli strumenti della prevenzione alla realtà lavorativa odierna l’Associazione AiFOS organizza dunque, durante la manifestazione “Ambiente Lavoro” di Bologna (Sala Mameli – Pad. 36), tre diversi workshop.

 

Mercoledì 19 ottobre 2016 – 09:15/11:15

LA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

Capire come affrontare la multiculturalità, le differenze linguistiche, come rapportarsi a diverse credenze, abitudini. Il buon formatore che si trova di fronte ad un’aula con la presenza di stranieri, deve saperla gestire nel migliore dei modi, tenendo conto che interculturalità e diversità culturale possono influenzare i comportamenti sicuri o insicuri.

Il link per l’iscrizione all’evento:

http://aifos.org/home/eventi/fiere/ambiente_lavoro_2016_int/eventi_ambiente_lavoro_2016/la-comunicazione-interculturale

 

Giovedì 20 ottobre 2016 – 13:45/15:45

IL RUOLO CARDINE DEL COORDINATORE ALLA SICUREZZA

Il workshop mette in luce il ruolo cruciale del Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione dei lavori. Saper valutare e gestire i diversi rischi che le attività da svolgere in un cantiere comportano sia all’interno dello stesso che interferendo con le ordinarie attività lavorative è un compito assai complesso. Spetta al Coordinatore della sicurezza – in accordo con il Servizio Prevenzione e Protezione, la committenza e la direzione lavori – redigere e far rispettare un crono-programma dettagliato che tenga conto di tutti gli attori presenti nello sviluppo di un cantiere temporaneo e mobile.

Il link per l’iscrizione all’evento:

http://aifos.org/home/eventi/fiere/ambiente_lavoro_2016_int/eventi_ambiente_lavoro_2016/ruolo-cardine-coordinatore-sicurezza

 

Venerdì 21 ottobre 2016 – 09:15/11:15

APPROCCIO “EU-TECNO” E SMART WORKING

Il workshop si propone l’obiettivo di analizzare le nuove tecnologie e metodi di lavoro agile, come bisogna muoversi per tutelare la salute e la sicurezza riferita a questa nuova forma di lavoro? Qual è l’uso in ergonomia dei nuovi strumenti digitali? Di tutto ciò si parlerà nell’approccio eu-tecno presentato da AiFOS.

Il link per l’iscrizione all’evento:

http://aifos.org/home/eventi/fiere/ambiente_lavoro_2016_int/eventi_ambiente_lavoro_2016/approccio_eu-tecno_e_smart_working

 

Ricordiamo che i workshop sono eventi a pagamento con obbligo di iscrizione e sono validi per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per una delle seguenti categorie: RSPP/ASPP, RLS, CSE, CSP.

 

Al 17° salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro AiFOS sarà presente anche con uno stand espositivo (Padiglione 36 Stand E26) dedicato ai soci, alle aziende, ai CFA (Centri di Formazione AiFOS) e a tutti coloro che vogliano conoscere le attività di questa attiva realtà associativa.

 

 

Per informazioni:

Direzione Nazionale AiFOS: via Branze, 45 – 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia – tel.030.6595031 – fax 030.6595040 www.aifos.itconvegni@aifos.it

c/o Ambiente Lavoro: Padiglione 36 Stand E26

 

13 ottobre 2016

 

 

Ufficio Stampa di AiFOS

ufficiostampa@aifos.it

http://www.aifos.it/

Annunci