I dispenser a schiuma sono un’invenzione recente nel panorama dell’igiene

Che il sapone faccia la schiuma lo sanno tutti, ma un conto è il prodotto detergente che, finendo sulle nostre mani ed essendo sottoposto a sfregamento, diventa schiumoso e un altro è il sapone che invece viene erogato già sotto forma di schiuma da appositi dispenser che si possono incontrare soprattutto nei bagni pubblici.

Pare che l’invenzione “commerciale” di questo innovativo prodotto al servizio dell’igiene sia da attribuire a un’azienda danese che mise a punto quasi una ventina di anni fa un innovativo erogatore nel quale collocare sapone liquido che, durante il processo di fuoriuscita, veniva arricchito di aria.

Sapone in schiuma sulla manoLe migliaia di minuscole bollicine che vengono incorporate nel prodotto detergente lo trasformano in un composto dalla consistenza soffice e leggera, ideale da stendere sulle mani e quindi alleato dell’igiene poiché impiegato per rimuovere efficacemente ogni traccia di sporcizia dalla pelle.

Sicuramente uno dei vantaggi legati all’impiego dei dispenser a schiuma, che hanno fatto apprezzare grandemente il prodotto non solo agli utenti delle toilette pubbliche ma anche ai gestori, è quello legato al risparmio.

Risparmio di detergente innanzitutto, perché a parità di quantitativi erogati la schiuma contiene meno sapone pur assicurando ugualmente un’igiene ottimale; e risparmio anche di acqua, poiché il risciacquo delle mani avviene in modo più rapido sempre per via della consistenza particolare e “leggera” del prodotto in schiuma.

 

Annunci